CASA DM

Ristrutturazione di un appartamento al primo piano di un palazzetto ottocentesco a Terlizzi. Acquistato circa 12 anni fa, l'immobile è rimasto disabitato per anni, oggi è la residenza di una giovane coppia.

Descrizione

La ristrutturazione dell'immobile è consistita nel recupero e valorizzazione degli spazi interni, nella loro forma originale, senza interventi invasivi di trasformazione. Il palazzetto, che in origine aveva un unico grande appartamento al piano nobile, in seguito a successivi frazionamenti, è stato diviso in tre diverse proprietà, con accesso condiviso al piano primo. Il grande androne coperto al piano terra, con arco ribassato, denota l'importanza dell'immobile; una grande scala in pietra conduce al pianerottolo di accesso alle singole unità. La zona giorno consta di tre saloni voltati, contigui e comunicanti, che affacciano su viale Roma e su Via Colonna, la zona notte, invece, è ubicata nella parte più introversa del palazzetto e gode di una completa privacy. I grandi finestroni inquadrano porzioni di città da ogni sala, restituiscono una luce diffusa all'interno, esaltano il bianco delle pareti e l'eleganza degli ambienti. Il terrazzo-giardino, comunicante con la cucina e con la zona pranzo, è posizionato sullo spigolo a sud dell'abitazione: gode di un’esposizione ottimale e di un affaccio su una strada poco trafficata. Una grande panca-fioriera in muratura rivestita con le graniglie inutilizzate della pavimentazione interna recuperata nei saloni, caratterizza e funzionalizza quest’oasi di luce. Si è proceduto alla bonifica del volume che affaccia direttamente sul terrazzo, coperto in eternit. Sono state mantenute le sue caratteristiche dimensionali e lo si è reso idoneo ad ospitare una cucina disegnata su misura interpretando le esigenze dei committenti. Una grande vetrata collega la cucina al giardino pensile, ponendo i due ambienti in simbiosi. La pavimentazione originale in pietra, è stata smontata e poi rimontata a seguito della predisposizione degli impianti. Anche le graniglie decorate dei due saloni, sono state prima rimosse e poi, dopo un'accurata selezione, ricollocate come dei grandi tappeti al centro delle due stanze. Le due camere da letto sono dotate ognuna di bagno indipendente con un carattere marcato evidenziato dalla scelta dei rivestimenti e dei componenti. Il bagno della zona giorno, riservato agli ospiti, è stato rivestito con una carta da parati disegnata ad-hoc: la carta fodera l’intera “scatola” e si interseca con la geometria delle eleganti ceramiche recuperate dal bagno preesistente. Nel salone centrale è stata riportata in evidenza una porzione della pittura originale, ritrovata sotto molti strati di colore, ed è l’unica nota cromatica presente sulle pareti.

IME Progetti
Progettista:
Architetto Giuseppe Cimino - Roberta Chieppa
email: info@pinociminoarchitetto.it
www.pinociminoarchitetto.it